Kaizen

Kaizen

Kaizen

La metodologia giapponese di miglioramento continuo dell'intera struttura aziendale presentato inizialmente dalla TOYOTA . Il termine Kaizen è la composizione dei due termini giapponesi: KAI (cambiamento) e ZEN (meglio).

Quali sono i passi da seguire per avviare un progetto Kaizen nelle nostre aziende? tutto parte da un lavoratore che identifica un problema, uno spreco o un'opportunità di miglioramento e li segnala lo stesso lavoratore, eventualmente supportato da un gruppo di lavoro, sviluppa un'idea di massima per risolvere la questione o per impostare il miglioramento e la fa avere al proprio responsabile il responsabile valuta la…
Muri nella terminologia Kaizen il termine che indica il sovraccarico delle persone o delle risorse. Cosa comporta il sovraccarico delle persone o delle risorse? Quello delle persone può provocare a lungo termine la possibilità di infortuni o malattie professionali, dovuti alle posture esagerate che vengono richieste in continuazione dai lavoratori. Anche a breve termine può provocare gli strappi muscolari o altre cose simili. Ciò poi causa…
Nella terminologia Kaizen Mura indica le fluttuazioni, variazioni, irregolarità del carico del lavoro (della domanda). Cosa comportano le fluttuazioni? Comportano la creazione delle fasce dove c’è un sovraccarico (spreco di muri…) e delle fasce nelle quali c’è un sottocarico ottimale (ad esempio spreco di attese - muda…). Il flusso produttivo sicuramente nè risulta disturbato. Quale è la causa delle fluttuazioni? E’ la non standardizzazione della domanda…
Nella terminologia Kaizen, si definisce "muda" un'attività che assorbe risorse e non crea valore cioè un'attività per la quale il cliente non è disposto a pagare un prezzo. Esempi di muda: errori e difetti che comportano rifacimenti, produzione di qualcosa che non serve (crescono i magazzini!); procedure di cui non c’è bisogno; spostamenti di personale e trasporto di merci da un posto all’altro senza effettiva utilità;…
Kaizen è una strategia di management giapponese che significa "cambiare in meglio" o "miglioramento lento e continuo": un credo che si basa sulla convinzione che tutti gli aspetti della vita possano essere costantemente migliorati. Deriva dalle parole giapponesi “kai” che significa "continuo" o "cambiamento" e “zen” che significa "miglioramento", "meglio". Questo metodo giapponese incoraggia e caldeggia piccoli miglioramenti da farsi giorno dopo giorno, in maniera continua.…
Spesso si sente parlare di Kaizen e di Genba Kaizen ma quali sono le differenze tra questi due strumenti? "Kaizen" significa miglioramento continuo, un miglioramento continuo che coinvolge tutti, dai manager fino al primo livello costituito dal personale operativo Il Kaizen si basa su una serie di proposte per rimuovere tutto ciò che non funziona all'interno di un processo. Si esplica in piccoli miglioramenti quotidiani, portati…
Proviamo ad evidenziare le aree d'azione che bisogna tenere ben presenti se vogliamo incidere sulle varie categorie dei costi globali di manutenzione. Costi propri di manutenzione (manodopera aziendale, materiali e attrezzature speciali, imprese) --> le aree d'azione sono: organizzazione, procedure, standard di lavoro (norme e attrezzature), formazione e addestramento Costi di immobilizzo dei ricambi --> le aree d'azione sono: criteri di gestione, tipologie/qualità, standardizzazione e unificazione…
Il processo di miglioramento continuo si può suddividere in più fasi: - valutazione della necessità di miglioramento - impostazione dei progetti di miglioramento - riverifica della dimensione del problema - diagnosi delle cause - definizione dei rimedi - superamento delle resistenze al cambiamento - applicazione delle soluzioni adottate e verifica del raggiungimento dei risultati previsti
Come si fa a coinvolgere tutto il personale nel miglioramento senza fine della Qualità? Organizzando e sostenendo un programma che consenta un miglioramento senza fine "a piccoli passi" (Kaizen), mediante il lavoro combinato dei Gruppi di progetto e dei Circoli della Qualità. I Gruppi di progetto vengono designati dalla Direzione che affida loro un tema di miglioramento che, generalmente, coinvolge più enti aziendali. I componenti di…
W. Edwards Deming, professore di statistica americano, ha concettualizzato un processo mentale che dà un senso alle nostre attività, finalizzandole all'obiettivo che volta per volta ci daremo. Esso è detto "ruota" perché viene rappresentato in forma di cerchio ed è stato successivamente suddiviso dai giapponesi in quattro settori: Plan Do Check Act Per questo motivo è conosciuto anche come PDCA, dalle iniziali delle sue quattro fasi.…

Pagina 1 di 5